Licia Pelliconi | Space Clearing Digitale
Consulente di comunicazione visiva, siti web e social media. Aiuto a comunicare online in modo chiaro, efficace, coordinato e riconoscibile, e a raggiungere ogni giorno i propri utenti e obiettivi, realistici e misurabili.
Space Clearing Digitale
22085
post-template-default,single,single-post,postid-22085,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Space Clearing Digitale

Qualche sera fa io e Roberto sotto le nostre vesti di imprenditori ma anche in qualità di Presidente e Vice dell’Associazione Salottino, siamo stati al Belle Capocce Emilia, uno degli eventi organizzati da Fior di Risorse, la Business community dei manager e delle imprese.

Fior di Risorse, per chi non la conoscesse è nata nel 2008 con lo scopo di promuovere relazioni aggregando Persone e Imprese, un modo per condividere esperienze, relazioni ed opportunità.

Tanti i punti di contatto in comune con il nostro amato Salottino Itinerante, nato con lo scopo di condividere conoscenza (informazioni e cultura) e conoscenze (favorire le relazioni e il networking), e così non abbiamo perso l’occasione di associarci a Fior di Risorse e sostenere l’iniziativa, con la voglia di poter creare una bella sinergia e magari organizzare qualche evento in partnership nella nostra Romagna.

A condurre la serata, dopo un prima presentazione del presidente Osvaldo Danzi è stata Sabrina ToscaniProfessional Organizer, che ci ha auitato a riflettere sull’uso che facciamo degli strumenti digitali e come possiamo migliorarne la gestione.

 

Riorganizzare il proprio tempo, a partire dallo spazio digitale!

Il “digital space clearing” seguendo i principi del Feng Shui, è l’arte di eliminare il superfluo, una modalità che ci aiuta a semplificare e alleggerire le attività di ogni giorno, avvicinandoci ad uno stile di vita all’insegna dell’essenziale.

 

Fare spazio fisico e mentale. Eliminare il superfluo.

 

Anche nel mondo digitale quest’arte può essere imparata e coltivata, con interessanti risvolti sul nostro benessere psico-fisico e sulla qualità del nostro lavoro.

 

I sintomi

Sabrina ci ha elencato alcuni dei principali sintomi che ci danno un segnale di malessere e che senza accorgercene appesantiscono la nostra vita anzi che aiutarci a semplificarla:

  • infobesity. Obesità da troppa informazione.
  • nomofobia. No mobile phobia, l’ansia di poter restare senza il proprio smartphone, il timore ossessivo di non essere raggiungibili al cellulare.
  • fomo. Fear Of missing out. La paura di essere tagliati fuori, di perdersi informazioni importanti.
  • checking habit. L’abitudine di controllare lo smartphone per verificare l’arrivo di nuove mail, notifiche o messaggi.
  • sindrome della vibrazione fantasma. Avere la sensazione che il proprio cellulare ci stia vibrando in tasca, indicando l’arrivo di notifiche.
  • Principio dei 20 cm. Tenere ossessivamente il proprio smartphone ad una distantza non più di 20 cm.
  • text claw. L’infiammazione dei tendini e del tunnel carpale causato dalla postura della mano quando usiamo lo smarphone.
  • IFS information fatigue syndrome. Stress derivante dal dover fronteggiare una quantità eccessiva di dati.

 

 

 

La soluzione?

  • Imparare ad approcciare le informazioni con stile dietetico.
  • Cercare di capire cosa davvero serve.
  • Imparare a organizzare solo le cose importanti.
  • Limitare le informazioni per non perdersi.
  • Limitare l’uso di app. Servono solo quelle che davvero ci aiutano a gestire e semplificare le nostre attività.
  • Evitare di utilizzare il telefono come sveglia. Meglio la classica sveglia tradizionale, ma se il tic tac non ti fa dormire esistono anche le versioni digitali 😉

 

 

In un’unica frase:

Invece che mai più senza: mai più con!

 

Se ti senti affaticato da troppa informazione digitale e vuoi imparare a organizzarti meglio, o se ti sei riconosciuto in uno dei sintomi, probabilmente ti interessa approfondire l’argomento.

Qui alcuni articoli di Sabrina che possono aiutarti a lavorare con meno fatica e vivere più sereno e soddisfatto.

 

Prevenire l’information overload significa accettare che:

Non si può fare tutto, rispondere a tutto!

 

Ma ci si può organizzare!

Proprio qualche giorno fa sul mio profilo Facebook ho scritto un post relativo ad un’applicazione, (Wunderlist vs Todoist) che mi aiuta organizzare e pianificare tutte le cose da fare e liberare spazio mentale. Io di questa app non ne potrei proprio fare a meno.

E si, credo che possa aiutarmi ad alleggerire il peso delle informazioni che ogni giorno devo ricordare.

 

 

 

E tu? di quale app non potresti proprio fare a meno che ti aiuta a semplificarti la vita, migliorando il tuo benessere psico-fisico?

 

 

👇🏻👇🏻 👇🏻  Scrivilo nei commenti ma ricorda di cancellare il superfluo!

Buon digital space clearing! 

 

 

No Comments

Rispondi